Skip to content

Riso con fagioli rossi e topinambur

Ecco la ricetta del riso con fagioli rossi e topinambur. Si tratta di un piatto unico molto salutare e saziante.

Abbiamo le proteine dei fagioli, le proprietà del topinambur e quelle del riso. Integrale o bianco? A voi la scelta, io ho usato quello bianco anche se generalmente pare che quello integrale sia più salutare ma a dir la verità anche quello bianco ha la sua buona dose di proprietà salutari.

Ingredienti per il riso con fagioli rossi e topinambur

Per 4 persone:

  • 5 topinambur medi
  • 1 scatola di fagioli rossi
  • 400 grammi di riso (bianco o integrale)
  • olio evo
  • dado di carne o vegetale
  • 1 spicchio d’aglio
  • mezza cipolla
  • erba cipollina
  • prezzemolo

Come si fa il riso con fagioli rossi e topinambur?

Si parte dal riso. Ho imparato una tecnica giapponese fantastica per avere un riso perfetto al momento della cottura.

Si prende il riso bianco e si pone in una scodella, si riempie di acqua e si gira con un mestolo o un cucchiaio.

Si versa l’acqua e si ripete il procedimento. Inizialmente l’acqua sarà bianca, torbida, ma man mano che lo si lava diventa limpida. Quando l’acqua è limpida si lascia riposare il riso in acqua calda.

Passiamo ai topinambur. Vanno spazzolati e lavati per bene. Con un pelapatate se ne toglie la scorza. Non puliteli troppo tempo prima perché anneriscono.

Infine i fagioli, scolarli della loro acqua e sciacquarli. Nessuno vi vieta di usare i borlotti o di usare i fagioli secchi, abbiate cura nel secondo caso di lasciarli a bagno almeno una notte, lavarli bene e poi metterli a bollire. Noi useremo quelli in scatola perché sono più veloci.

Pronti? preparazione:

Tagliamo il topinambur pulito a fette e buttiamolo in una pentola di acqua che bolle.

Tritiamo la cipolla, mondiamo l’aglio e mettiamo tutto a rosolare in una padella con due cucchiai di olio.

Pungiamo i topinambur, se sono morbidi preleviamoli con una ragnatela e poniamoli nella padella con il soffritto, facciamo andare 5 minuti a fiamma alta e poi abbassiamo e copriamo.

Nell’acqua di cottura dei topinambur mettiamo il dado ed il riso.

Aggiungiamo un po’ di acqua di cottura ai topinambur e versiamo in padella i fagioli.

Scoliamo il riso e versiamolo in padella, facciamo saltare e terminiamo con erba cipollina e prezzemolo tritati.

Curiosità e proprietà di riso, fagioli e topinambur

Iniziamo con il dire che questo è un piatto ricco di fibre pertanto non molto adatto a chi ha l’intestino delicato. 

I topinambur sono anche detti “carciofi di Gerusalemme”, nonostante sembrino delle patate sanno di carciofo. E’ un tubero molto depurativo in grado di abbassare la glicemia e contrastare la stipsi. Favoriscono la digestione e sono ricchi di potassio quindi aiutano a regolare la pressione, Sono anche molto utili per chi vuole restare in linea: poco calorici e sazianti. La loro buona percentuale di ferro li rende un cibo adatto a chi soffre di anemia.

Il riso è un alimento base proteico e ricco di fibre. Generalmente si consiglia quello integrale o quello nero ma anche quello rosso. E’ un alimento in grado di contrastare la pigrizia intestinale e l’accumulo di colesterolo cattivo. E’ adatto a chi soffre di celiachia e di problemi reali perché è un alimento depurativo.

Quello bianco non è particolarmente adatto ai diabetici, anche se con il lavaggio si rimuove un bel po’ di amido. Se consumato in caso di diarrea ha un effetto astringente.

Ed infine i fagioli rossi, detti le proteine dei poveri. Sono ricchi di vitamine ed aiutano a mantenere in salute il sistema immunitario, sono anche ricchi di ferro, diuretici e depurativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code